DETRAZIONI FISCALI NELLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

 

La tematica "detrazioni" è molto delicata ed è bene prepararsi con congruo anticipo per non avere spiacevoli sorprese in seguito

Come sempre consiglio di non affidarsi al web, se non per raccogliere alcune informazioni di base da verificare in seguito

E' importantissimo affidarsi a un professionista, come un commercialista, che vi segua durante questa fase conoscendo bene la normativa più aggiornata

Per iniziare ad addentrarvi nell'argomento, potete leggere le informazioni a lato.

Inoltre esistono poi detrazioni per:

  • Agevolazioni per l'acquisto (La detrazione spetta limitatamente alle spese sostenute per la sua realizzazione e sempre che le stesse siano dimostrate da apposita attestazione rilasciata dal costruttore) e la costruzione di box e posti auto
  • Agevolazione per l'acquisto o l'assegnazione di immobili già ristrutturati (se acquistati entro 18 mesi dal termine dei lavori) l’acquirente calcola la detrazione (del 50 o 36%) su un importo forfettario: 25% del prezzo di vendita,risultante dall’atto di acquisto su una spesa massima di 96.000€ riferito alla singola unità abitativa NON al numero di acquirenti (dal 2019 saranno 48.000)
  • Mutui per ristrutturare casa: detrazione degli interessi passivi e i relativi oneri accessori, pagati sui mutui ipotecari apartire dal 1998 per la ristrutturazione o costruzione dell'abitazione principale. Il 19% degli interessi pagati indicando l'importo nella dichiarazione annuale dei redditi (max 19% di 2582.25€)

 

PER SAPERNE DI PIU': qui trovate la guida dell'Agenzia delle Entrate

Free Joomla! templates by AgeThemes